Villa Gippini, Orta San Giulio




Edificata nel Settecento dalle famiglia bergamasca dei Gippini, la villa si trova nel centro storico di Orta San Giulio, nei pressi dell'Hotel San Rocco, di cui è parte integrante.

Il complesso alberghiero dell’Hotel San Rocco, realizzato agli inizi degli anni ‘80, costituisce da tempo una presenza significativa nel panorama alberghiero della zona, conosciuta a livello internazionale, in virtù della singolare posizione prospiciente il lago, ma anche della disponibilità di alcuni importanti manufatti edilizi storici, adattati a luoghi ospitali.

Il ridisegno di Villa Gippini e la sua rinnovata collocazione nell’ambito del complesso alberghiero si inseriscono dunque nel piano di potenziamento dell’offerta complessiva di spazi e di servizi, voluto dalla proprietà, per lo svolgimento delle tradizionali attività di meeting e convegni, ma anche in funzione della presenza di una ristorazione di altissimo livello, delle rassegne enogastronomiche e degli eventi artistico-culturali, che vengono ospitati durante l’anno all’interno dell’Hotel San Rocco.

Artefice principale del progetto è l’attuale proprietà, la Famiglia Giacomini, da tempo attiva in campo industriale, nei settori della rubinetteria, ma anche delle tecnologie per la climatizzazione, queste ultime impiegate nella recente ristrutturazione della Villa Gippini per raggiungere ottimali livelli di comfort ambientale.
Per le singolari caratteristiche architettoniche e storiche della villa, un edificio del Diciottesimo secolo, ricco di decori, stucchi e affreschi, di particolare valore e pregio, l’intervento ha richiesto un’attenta opera di restauro e, allo stesso tempo, di adeguamento funzionale, per la quale ha operato un team di progettisti, consulenti ed aziende, sotto la supervisione della Soprintendenza.
La rilettura degli spazi interni della villa ha portato alla creazione di una serie di suite tutte diverse per configurazione planimetrica, ambientazione, caratteristiche cromatiche e decorative, trattamento delle superfici, scelte d’arredo.
In alcune stanze la posizione centrale delle armadiature lascia le pareti e le decorazioni maggiormente libere per una loro lettura “globale”; nella suite presidenziale invece la decorazione del pavimento marmoreo fa da guida allo sviluppo in pianta dei mobili, che assumono delle configurazioni formali particolarmente sinuose in modo da rapportarsi ai motivi decorativi.
Ancora il sistema di illuminazione a luce indiretta, celato sopra gli armadi, agisce in modo da mettere in naturale risalto affreschi e decorazioni accuratamente restaurati.
Sono stati utilizzati nella villa arredi caratterizzati da materiali di alta qualità che invecchiano bene, in modo da far diventare i vari elementi parte integrante della “storia” dell’edificio, secondo un processo di continuità. L’intervento ha infatti l’obiettivo di durare nel tempo, al contrario di molti altri alberghi, dove si prevede un rinnovamento totale ogni cinque anni.



Articoli correlati:
Dimore storiche del lago d'Orta
Pranzo di nozze all'Hotel San Rocco
Ristoranti per matrimonio al lago d'Orta
Le torte nuziali dell'Hotel San Rocco
Matrimonio all'Hotel San Rocco: le immagini di Enzo Franza Fotografo
I grandi chef del lago d'Orta: Paolo Viviani, Hotel San Rocco
Villa Monte Oro
Matrimonio a Villa San Remigio a Pallanza, lago Maggiore
Villa San Remigio

 

 

Scopri la Terra dei Laghi




Al servizio degli Sposi


• Abiti da sposa • Ambientazioni e arredi

Suggerimenti per gli Sposi